Percorsi

Possagno-Pallone-Archesòn ℗03

Questo percorso di circa 12 km. inizia dal Tempio di Possagno, sale al Monte Pallone per poi arrivare fino al Monte Archesòn, e scendere quindi a valle percorrendo il sentiero 189 fino a Possagno.

Coeff. difficoltà 78 Distanza km. 12,38 Forma Tempo Vel.media
Quota iniziale mt. 322 Quota finale mt. 317 Pro 3h 26′ 3,63 km/h
Quota minima mt. 317 Quota massima mt. 1.428 Ottima 4h 35′ 2,72 km/h
Salita complessiva mt. 1.020 Discesa complessiva mt. 1.020 Buona 5h 44′ 2,18 km/h
Altimetria Caratteristiche dei settori Tempi Media 6h 54′ 1,81 km/h
Descrizione dettagliata del percorso Bassa 8h 02′ 1,55 km/h

Visita la mia pagina su komoot.de per il download del percorso in formato GPX scegliendo la voce: “Export to GPS device”.

03-Possagno-Pallone-Archesòn-mappa

03-Possagno-Pallone-Archesòn-altimetria

 

Caratteristiche dei settori:

Settore Distanza km. Pendenza media Quota iniziale mt. Quota finale mt. Quota min. mt. Quota max mt. Salita
mt.
Discesa
mt.
Note
A ➊ 3,890 18,9% 322 1.059 322 1.059 737 Pendenza max. 26%
➊ ➋ 0,501 22,1% 1.059 1.170 1.059 1.170 115 Pendenza max. 25%
➋ ➌ 2,180 11,9% 1.170 1.428 1.170 1.438 268 10
➌ ➍ 0,522 13,0% 1.428 1.360 1.360 1.428 68
➍ ➎ 1,810 25,3% 1.360 902 902 1.360 458 Pendenza max. 43%
➎ ➏ 2,140 17,5% 902 528 530 902 372
➏ B 1,340 15,8% 528 317 317 528 212
12,38 322 317 317 1.438 1120 1120


Tempi di percorrenza Forma: Pro Forma: Ottima Forma: Buona Forma: Media Forma: Bassa
Settore Distanza km. Pendenza media Durata h.m.s Velocità media Durata h.m.s Velocità media Durata h.m.s Velocità media Durata h.m.s Velocità media Durata h.m.s Velocità media
A ➊ 3,890 18,9% 1.10.00 3,31 1.33.20 2,48 1.56.40 1,99 2.20.34 1,65 2.43.27 1,42
➊ ➋ 0,501 22,1% 0.10.06 2,98 0.13.28 2,24 0.16.50 1,79 0.20.17 1,48 0.23.35 1,28
➋ ➌ 2,180 11,9% 0.38.53 3,36 0.51.51 2,52 1.04.48 2,02 1.18.05 1,67 1.30.47 1,44
➌ ➍ 0,522 13,0% 0.06.09 5,09 0.08.12 3,82 0.10.15 3,05 0.12.21 2,53 0.14.22 2,18
➍ ➎ 1,810 25,3% 0.36.04 3,01 0.48.05 2,26 1.00.07 1,81 1.12.25 1,50 1.24.13 1,29
➎ ➏ 2,140 17,5% 0.28.32 4,50 0.38.03 3,38 0.47.33 2,70 0.57.18 2,24 1.06.37 1,93
➏ B 1,340 15,8% 0.16.49 4,76 0.22.25 3,57 0.28.02 2,86 0.33.46 2,37 0.39.16 2,04
12,38 3.26 3,63 4.35 2,72 5.44 2,18 6.54 1,81 8.02 1,55

 

Descrizione dettagliata del percorso:

Partendo dal Tempio di Possagno si prende la strada a sinistra che sale verso il colle di San Rocco; dopo 500 metri, al tornante, si imbocca la mulattiera, della lunghezza complessiva di circa 4 km., che ci porterà direttamente sulla stada provinciale 141. Questo percorso non presenta tornanti che possano addolcire la pendenza, che risulta mediamente costante intorno al 18%. Nell’ultimo chilometro la strada diventa sentiero. Imboccata la provinciale al punto ➊ facciamo solo 100 metri e troviamo, sulla destra, un sentiero che porta direttamente alla croce del Pallone; sono 400 metri si salita con pendenza del 22%. Arrivati al punto ➋ proseguiamo il percorso lungo la dorsale, sul sentiero 212, seguendo le trincee della prima guerra mondiale. Sono 2 km. di saliscendi che ci portano a toccare prima il Monte Pallone (1305 mt.) e infine la Cima della Mandria (1480 mt.), dove è posto il sacello. Scendiamo fino al laghetto, al punto ➌ e imbocchiamo la provinciale verso sud, passando a fianco della malga Vedetta, fino ad arrivare all’incrocio con la Strada S.Andrea, al punto ➍. Esattamente all’incrocio inizia il sentiero 189 che ci riporterà a valle. Dopo circa 600 mt. (al 3° tornante) il sentiero si divide: prendiamo quello a sinistra e dopo 300 mt. arriviamo in località ‘Al Sasso’ (una evidente formazione rocciosa alta 20 metri che ‘spunta’ dal terreno). Al bivio scendiamo a destra e iniziamo la discesa per 1,5 km. (pendenza media del 25%) fino ad arrivare alla Strada degli Alpini, al punto ➎. La percorriamo in discesa per 450 mt. fino a ritrovare il sentiero sulla sinistra. Scendiamo per 2 km. e arriviamo ad una piano (località S.Antonio), punto ➏, dove si incrociano 5 strade. Qui il sentiero 189 prosegue di fronte a noi, leggermente a sinistra, in discesa. Lo percorriamo per altri 900 mt. fino ad arrivare sulla strada asfaltata che ci riporterà al Tempio di Possagno.

 

La mia raccomandazione, specialmente quando si affronta per la prima volta un percorso sconosciuto, è quella di munirsi di un adeguato supporto GPS (uno smartphone lo abbiamo tutti, e le app sono gratis) perché in montagna è facile perdere l’orientamento, magari a causa di un improvviso banco di nebbia. In caso di emergenza, inoltre, è più facile comunicare la nostra posizione ad eventuali soccorritori.
Per un approfondimento su questo tema visita la pagina GPS.

Visita la mia pagina su komoot.de per il download del percorso in formato GPX scegliendo la voce: “Export to GPS device”..

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sedici − 14 =